illy ridefinisce gli standard di eccellenza nel mondo del caffè

Tipologia

B Corp

Cliente

illycaffè

Anno

2021

illycaffè diventa la prima azienda italiana del caffè a ricevere la certificazione che identifica quelle imprese che operano secondo i più alti standard di performance sociale e ambientale, mostrando come sia possibile integrare modelli sostenibili e rigenerativi nell’industria del caffè.

La certificazione B Corp è un riconoscimento assegnato dall’ente non profit internazionale B Lab alle organizzazioni che si impegnano a rispettare i più alti standard di performance sociale e ambientale e che operano in modo tale da ottimizzare il proprio impatto positivo verso i dipendenti, la comunità e l’ambiente. 

Un modello basato sul concetto di impresa come forza positiva che rigenera la società e l’ambiente (una condizione ormai necessaria per la sopravvivenza di tutte le aziende del nostro tempo) e che le B Corp adottano concretamente attraverso la rigorosa misurazione integrale del valore creato e l’impegno verso il continuo miglioramento.

Il 14 aprile illycaffè, azienda leader nella produzione del caffè e emblema del Made in Italy, è diventata la centoventesima B Corp italiana. Un risultato rilevante per un’azienda presente in 140 paesi oltre che in più di 100.000 bar, ristoranti e hotel in tutto il mondo.
L’etica e la sostenibilità sono parte del DNA di illycaffè fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1933 ad opera di Francesco Illy, come dimostra il pensiero del figlio Ernesto, secondo cui: “La funzione dell’impresa industriale è fondamentale e irrinunciabile, ma la sola prospettiva economica non può bastare a legittimarne l’operato, dovendo essere integrata con il rispetto dell’uomo, della comunità e dell’ambiente”.

Una base fondamentale, che è stata trasformata da Andrea Illy e dal Management che gestisce l’azienda, in un percorso di innovazione sostenibile fondato sulla trasparenza e la misurazione.

In quest’ottica, nel 2019 illycaffè ha adottato lo status giuridico di Società Benefit ed è diventata ufficialmente un’azienda “double purpose”, ovvero che, oltre al profitto, persegue specifiche finalità di beneficio comune, con l’obiettivo di generare valore per la comunità, il territorio e tutti i portatori di interesse in maniera responsabile e sostenibile. Per illycaffè questo si traduce in un’attenzione verso la responsabilità di tutta la catena del valore, l’aspirazione alla felicità e alla qualità della vita dei propri stakeholder, l’economia circolare e l’innovazione in favore del pianeta e lo sviluppo di un modello di agricoltura sostenibile.

Una scelta che ha permesso a illycaffè di integrare la propria strategia di sostenibilità all’interno dello Statuto, proteggendo la propria missione e il proprio modello operativo nel lungo termine, e valorizzando ciò che già caratterizzava l’identità aziendale: l’essere una Stakeholder Company.

Un altro aspetto caratterizzante del business di illycaffè è la profonda relazione di interdipendenza instaurata con i propri produttori di materie prime.
Attraverso un modello di gestione responsabile della filiera, l’approccio di illycaffè contribuisce al raggiungimento di un’elevata qualità sostenibile del prodotto, elemento che, oltre a contraddistinguere il brand, migliora l’impatto positivo dell’azienda sulle comunità con cui interagisce. 

Così illycaffè costruisce le relazioni con i propri fornitori in modo tale che siano durature e orientate al miglioramento reciproco e continuo: illycaffè monitora regolarmente, con verifiche sul campo, le condizioni di lavoro garantite dai propri produttori; inoltre acquista la materia prima ad un prezzo più alto rispetto a quello di mercato, come riconoscimento per la qualità del prodotto ottenuta e soprattutto con lo scopo di sostenere le comunità e incentivare il loro sviluppo e benessere.
L’attivazione poi di programmi di trasferimento di conoscenza, tramite le attività dell’Università del Caffè e le costanti visite alle piantagioni dei tecnici e agronomi illycaffè, porta al miglioramento degli impatti e alla crescita della filiera.

Oltre agli aspetti di carattere sociale, anche l’attenzione agli impatti ambientali è centrale. illycaffè monitora il livello di sostenibilità dei processi di coltivazione del caffè assicurandosi un corretto utilizzo dell’acqua, il rispetto degli ecosistemi e della loro biodiversità e il corretto smaltimento dei rifiuti.

Lo stesso approccio è dedicato ai processi di carattere industriale, ovvero ai processi di lavorazione e tostatura del caffè – tutti realizzati nella sede Triestina – che sono orientati alla costante riduzione degli impatti generati sull’ambiente. 

illycaffè dunque, grazie al proprio impegno e a un costante percorso di miglioramento, ha ridefinito gli standard di eccellenza nel mondo del caffè, in un mercato dove le aziende, oltre a voler essere le migliori al mondo, sono sempre più chiamate a essere le migliori PER il mondo.

“Ogni giorno ci impegniamo a mettere in pratica i nostri valori e conciliare l’economia con l’etica abbiamo intrapreso il percorso di certificazione B Corp a coronamento del nostro impegno a mantenere un impatto positivo sulla società e sul nostro pianeta, affiancandoci a quel network di aziende che, come noi, promuovono un modello di business basato su una strategia orientata alla creazione di valore sostenibile nel lungo termine”. Massimiliano Pogliani, Amministratore Delegato di illycaffè

“Questo straordinario traguardo raggiunto da illycaffè dimostra che anche nel settore del caffè è possibile agire in maniera rigenerativa. Oggi è indispensabile per tutte le aziende evolvere in questa direzione e siamo certi che questo successo di illy ispirerà molti altri, in Italia e nel mondo, ad accelerare in questa direzione”. Eric Ezechieli, Cofondatore di Nativa