Giocare d’anticipo: OVS racconta il suo percorso di innovazione sostenibile

Anticipando il requisito legale di un anno, abbiamo accompagnato OVS nella redazione del primo bilancio di sostenibilità, Un futuro più bello per tutti, trasformando l’obbligo normativo in uno strumento di raccolta e condivisione dei progressi intermedi e una vera occasione di comunicazione e arricchimento della reputazione aziendale.

Tipologia

Evolution

Cliente

OVS

Anno

2017

Con l’andamento lento e discontinuo tipico della burocrazia, anche la legge italiana finalmente riconosce la necessità di affiancare al bilancio finanziario una rendicontazione di sostenibilità per tutte le grandi aziende. Crediamo che in questa fase sia fondamentale far si che questo diventi un momento di vera condivisione e trasparenza e non un ulteriore onere formale. Il rischio è che il Report di Sostenibilità venga affrontato dalle aziende applicando una prospettiva di compliance di derivazione contabile. Il risultato, per quanto si possano curare gli aspetti di design e grafica, di norma è poco utile dal punto di vista della crescita delle competenze e della capacità di innovare e poco efficace come strumento di comunicazione.

“Abbiamo scelto di pubblicare questo nostro primo bilancio per contribuire a sensibilizzare e promuovere una cultura della sostenibilità sia internamente sia esternamente all’azienda.”Stefano Beraldo — CEO OVS SpA

Affrontare il tema del Reporting in ottica strategica permette invece di trasformare il report da puro adempimento normativo in uno strumento catalizzatore del processo stesso di trasformazione aziendale. Per questo, abbiamo redatto con OVS il primo bilancio di sostenibilità che racconta con trasparenza il percorso intrapreso e le sfide che stiamo affrontando con il programma #wecare per amplificarne ulteriormente l’impatto. Perché: Sarà un futuro bello e accessibile a tutti. Come la moda OVS.